Archivio tag: commercio elettronico

I.V.A.: prenotazione ed intermediazione non sono commercio elettronico

Con il D.Lgs. 18/2010 il legislatore, recependo la direttiva comunitaria 2008 (cd. “VAT package“), ha apportato nuove modifiche alla disciplina i.v.a. delle prestazioni di servizi, con particolare riferimento alle prestazioni di intermediazione alberghiera, regolate al nuovo art. 7-quater co. 1 lett. a) D.P.R. 26/10/1972 n. 633.

Tale normativa dispone che tra i servizi riconducibili ai beni immobili, occorre annoverare anche quelli di fornitura di alloggio nel settore alberghiero o in settori con funzioni analoghe alle prestazioni su immobili. Continua a leggere

Linee guida delle norme fiscali in materia di commercio elettronico

Quando si inizia un’attività di commercio elettronico, uno degli aspetti fondamentali da tener presente è quello della fiscalità (tassazione diretta e indiretta, oneri doganali). L’e-commerce per sua natura non ha confini e tale sua caratterisca genera rischi sia per il contribuente che per le Amministrazioni fiscali. In particolare, le Amministrazioni finanziarie devono trovare il giusto equilibrio tra le esigenze di controllo e tassazione con l’esigenza di non frenare lo sviluppo del commercio elettronico. Continua a leggere

Il reso merci nel commercio elettronico (R.M.274/E/2009)

Con la R.M. 274/E del 5 novembre 2009 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per il commercio elettronico indiretto si segue la disciplina delle vendite per corrispondenza, dunque non deve essere emessa fattura a meno che non sia chiesta dal cliente, nè c’è obbligo di emettere ricevuta o scontrino fiscale.

Continua a leggere

Commercio elettronico, fisco e tasse: istruzioni per l’uso

Il commercio elettronico sta diventando il nuovo motore del commercio (tradizionale e non).

Ma quando si è in presenza di un’attività di e-commerce?

Fondamentalmente quando la vendita di un bene o di una prestazione avviene,  in maniera abituale, tramite Internet.

Le distinzione  in uso sono:

  • commercio elettronico diretto
  • commercio elettronico indiretto

Il primo è la vendita di un bene digitalizzato, che può essere trasferito dal venditore all’acquirente immediatamente attraverso la rete. Il commercio elettronico indiretto invece prevede il contatto tra venditore ed acquirente tramite la rete, ma la consegna del bene avviene tramite gli ordinari servizi postali.

Continua a leggere