La tua mediazione ideale

Il presente sondaggio è rivolto solo agli avvocati perché il suo fine è quello di individuare i principali ostacoli e difficoltà alla diffusione ed all’utilizzo della mediazione in Italia proprio presso la categoria forense.

Preghiamo coloro che non sono avvocati di non partecipare per non falsare i dati (l’unico dato in nostro possesso è l’IP del computer usato per la connessione, quindi non siamo in grado di consocere l’identità e la qualifica di chi partecipa al sondaggio; per evitare possibili duplicazioni non verranno considerati più sondaggi effettuati con uno stesso indirizzo IP).

Per suggerimenti, richieste di modifiche, integrazioni o segnalazioni di errori potete inviare un messaggio email a info @ serviziprofessionali.org (rimuovere gli spazi prima e dopo la chiocciola… misura antispam…)

Grazie.

Vorresti che le competenze del mediatore (tutte) fossero acquiste presso

View Results


Vorresti che il mediatore avesse competenze circa

View Results


Ritieni che la funzione di mediatore non dovrebbe essere svolta

View Results


Per quali dei seguenti motivi preferisci l'azione in tribunale rispetto all'assistenza della parte in mediazione

View Results


Consiglieresti al cliente di partecipare ad una mediazione (facoltativa o quando si è in essa "convenuti")

View Results

4 pensieri su “La tua mediazione ideale

  1. Luciano

    Alla domanda
    “Ritieni che la funzione di mediatore non dovrebbe essere svolta”
    tra le opzioni di risposta manca la più importante:
    “da chi non è preparato adeguatamente per fare il negoziatore”.
    Cordialmente,
    Luciano Birocco

  2. carlo mosca

    la domanda 2 da’ per presupposto che un accordo sia l’unico obiettivo augurabile. Per me è solo uno dei possibili esiti e nenche il piu’ importante. Per me è essenziale che il mediatore metta in grado le parti di affrontare nel modo più utile per loro la situazione in cui si trovano. Se poi ne esce un accordo bene, ma non ne farei un feticcio.

  3. Andrea B. Autore articolo

    Carissimo Carlo, ha ragione, ma come dire.. ho mediato anche nel predisporre il sondaggio… 😉
    In effettise se vogliamo parlare ad esempio di mediazione trasformativa, potremmo/dovremo proprio escludere l’accordo dalla finalità tipica.
    Nessun feticcio.. sono totalmente .. d’accordo.
    Saluti, Andrea

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *