Chi siamo

Un gruppo di professionisti, laureati e consulenti che si dedica allo studio delle competenze utili per trattare in modo nuovo le questioni giuridiche che implicano

  1. problemi di comunicazione o negoziazione
  2. l’utilizzo delle tecnologie informatiche e telematiche.

Ecco il gruppo:

 

Sotto il primo profilo ci interessiamo dei sistemi di risoluzione delle controversie non contenziosi che muovendo dallo studio della comunicazione e del conflitto consentano di risolvere i problemi attraverso l’impiego del negoziato, della conciliazione o della mediazione. Talvolta si possono infatti evitare le logiche della contrapposizione proprie dei sistemi giurisdizionali che sono spesso non adeguati a scambi commerciali o rapporti d’affati, per costi, tempi, perdita di chance e rischi.

Per altro verso,  l’intenso impiego della rete internet, di computer, palmari e telefonini, sta grandemente cambiando il quadro normativo ponendo sempre nuove sfide ai giuristi del XXI secolo, per cui diventa importante curare l’aggiornamento e lo sviluppo di competenze specifiche.

Formazione & Innovazione per l’Occupazione

Gli articoli e le segnalazioni sono anche il frutto della collaborazione con laureati presso l’Università di Camerino (con cui il Centro Servizi Professionali s.r.l. collabora in regime di convenzione) coinvolti nel progetto FiXO (“Formazione e Innovazione per l’Occupazione”).
Si tratta di un programma nazionale promosso e sostenuto dalla Direzione Generale per le Politiche per l’Orientamento e la Formazione del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e realizzato in collaborazione con ItaliaLavoro.


La nostra mission


a) Dal tribunale al negoziato

Gli sviluppi dei nuovi media, stanno conducendo ad una sorta di ossimoro: a maggior diffusione dei mezzi di  comunicazione, corrisponde, spesso e purtroppo, una maggiore incomunicabilità.

Si litiga, infatti, su tutto e per tutto. L’Italia è in cima alla classifica dei paesi con il maggior numero di processi civili ed in fondo a quella relativa all’efficienza del sistema processuale. Talvolta si tratta di problemi di relazione che nessun beneficio traggono dall’essere portati in tribunale.

b) Dalla carta al bit

Da poco più di 10 anni hanno cominciato a stratificarsi diverse normative a livello europeo e nazionale destinate ad incidere significativamente sull’uso di tecnologie informatiche e telematiche sempre più utilizzate nell’ambiente di lavoro.

Produrre atti, beni o servizi, prestare una consulenza, fare marketing, comunicare; oggi tutto è elettronica.

Molto è regolamentato, anche se non è facile accorgersene e comprendere i diversi passaggi, con il rischio di creare un  “buco” di conoscenze difficile da colmare

c) Dimensione

Il tutto con un occhio all’Europa, sia sotto il profilo normativo che giurisprudenziale


Le informazioni presenti in questo sito, nella rivista bimestralenei libri o eBook, sono rese con linguaggio semplice e non tecnico, al fine di agevolare la comprensione al maggior numero possibile di lettori.

Vorremmo così migliorare la conoscenza di strumenti nuovi, utili per affrontare con maggiore competenza ed efficienza i problemi giuridici che possono nascere in seno alla società dell’informazione.

3 pensieri su “Chi siamo

  1. andrea

    Ma l’avvocato è OBBLIGATORIO nella mediazione. Cioè si discuteva sull’obbligatorietà per il cittadino di andare a mediazione SOLO ed OBBLIGATORIAMENTE con l’avvocato. COme è finita? Grazie.

  2. Andrea B.

    L’avvocato non è indispensabile. E’ consigliabile.

    In alcune materie è obbligatoria la mediazione prima di poter accedere alla tutela in tribunale:
    condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante dalla circolazione di veicoli e natanti, da responsabilità medica e da diffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari.

    Saluti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *