Archivio della categoria: Eventi

La dignitá perduta

Si é svolto nel pomeriggio l’incontro di studio su “La deontologia dell’avvocato matrimonialista” organizzato dall’AMI in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Ancona.
Il dibattito si é incentrato sulla esigenza di un codice etico per gli avvocati, ed in particolare per gli avvocati che si occupano della delicata materia familiare e minorile.
Le statistiche ci confermano che oggi la famiglia uccide più della mafia.

L’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani precorre i tempi adottando un codice etico che racchiude le norme comportamentali che devono ispirare ogni azione dei suoi soci.
In particolare l’avvocato é tenuto ad agire prioritariamente per la tutela dei diritti e degli interessi dei minorenni, indipendentemente dalla parte che assiste in giudizio, nella piena autonomia e libertà, e deve individuare caso per caso le soluzioni meno traumatiche e penalizzanti per i figli e genitori.
Ogni avvocato deve prevenire ogni strumentalizzazione o manipolazione in danno del minore al fine di estromettere ingiustamente l’altro genitore dalla vita dei figli e viceversa.
L’avvocato non deve avallare acriticamente le tesi del proprio assistito specie se esse risultano palesemente in contrasto con i diritti dei minori coinvolti in qualsivoglia giudizio che li riguarda.
Il rapporto fiduciario difensore/assistito non può prescindere dall’ autorevolezza ed autonomia dell’avvocato.
L’avvocato non deve sottostare alle strategie del proprio assistito specie quando esse appaiono palesemente finalizzate alla ingiusta compressione dei diritti ed interessi della controparte.
Negli atti difensivi, pur nella concitazione di un procedimento altamente conflittuale, dovrà evitare l’eccessiva enfatizzazione dei fatti e ragioni del proprio assistito e l’utilizzo di espressioni gratuitamente offensive nei confronti della controparte o irriguardose in danno del collega avversario, al quale dovrà, invece, dimostrare il massimo rispetto, salvo che la condotta di quest’ultimo non sia palesemente violativa di norme che invocano la lealtà e il decoro di chi esercita la professione forense.

Non c’é dubbio sulla condivisione dei principi espressi dall’AMI, che debbono valere indistintamente per tutti gli avvocati e non soltanto per i soci; sebbene maggiore sia l’accortezza richiesta a professionisti che si occupano di materie delicate che hanno ad oggetto diritti inviolabili della persona.
L’esigenza di adottare un codice per riassumere detti principi -fondamentali da sempre nella professione forense- ci deve far riflettere sulla perdita di autorevolezza subita dall’avvocatura.
Forse i troppi processi in tv, i troppi post e tweet ..spesso solo finalizzati ad enfatizzare singoli successi professionali.. hanno allontanato i cittadini dal buon Azzecca-garbugli di manzoniana memoria?
La ricetta per salvare la dignitá della nostra professione deve passare attraverso competenze multidisciplinari, libertá ed autonomia.

Incontri di aggiornamento per formatori in mediazione

Si terrà venerdì 3 ottobre 2014, alle ore 15:00  nell’aula Allara e Grosso dell’Università di Camerino, il primo di 4 incontri dedicati all’aggiornamento dei formatori in mediazione.

Gli incontri avranno anche un carattere pratico essendo diretti ad analizzare casi e questioni
nonché volti a sviluppare la conoscenza di tecniche e strategie appropriate di negoziazione.

La partecipazione all’evento sarà valida ai fini dell’aggiornamento dei formatori in mediazione accreditati presso il Ministero della Giustizia ai sensi del DLGS. 28/2010 e del DM 180/2010.

L’evento è gratuito ed è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Camerino
con 4 crediti formativi

Prof.Moreno Marcucci fotoLa prima giornata vedrà come relatore il Prof. Moreno Marcucci, Specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta, Mediatore Familiare, Direttore Scientifico NOSTOS Centro di psicoterapia, che già da tempo collabora con l’Ente di Formazione per mediatori UNICAM.

La locandina dell’evento è disponibile qui.

C’eravamo tanto amati.. a Civitanova

Si terrà venerì prossimo, 13 dicembre alle ore 18:30,  presso il Cafè Ternana a Civitanova Marche un incontro sui temi della conflittualità nella crisi di coppia. In occasione dell’evento verrà presentato il libro dal titolo “Il divorzio collaborativo” dell’avv. Olga Anastasi.

Seguiranno interventi sui delicati rapporti tra diritto e conflitto. Talvolta infatti la procedura giudiziaria, creata per applicare norme giuridiche, non solo non riesce a risolvere il conflitto relazionale, ma talvolta finisce per acuirlo, travolgendo i rapporti personali che non coinvolgono solo le parti in lite.

Tutti sono invitati a partecipare.

Proprietà intellettuale e internet: seminario all’Università di Camerino

Mercoledì 26 giungo, alle ore 15:00 avrà luogo il seminario “La proprietà intellettuale in Internet“, organizzato dal Prof. Casale a chiusura del ciclo di lezioni di diritto industriale che tiene presso Unicam.

Parteciperanno gli avv. Fulvio Sarzana, Marco Scialdone e Eugenio Prosperetti: sarà un occasione per fare il punto sul dibattito giurisprudenziale in una materia in continua evoluzione, che evidenzia le difficoltà della legge che incontra (o si scontra con) il web.

Conflitti in famiglia e in azienda

Sala de' Dugento - Foto: www.comune.fi.it

Si terrà domani alle ore 15,30, a Firenze, nella sala de’ Dugento a Palazzo Vecchio, un incontro dal titolo  “Guerra e pace. Mediare i conflitti in famiglia e in azienda”, organizzato dall’Associazioine Internazionale dei Mediatori sistemica.

 

 

Questo il programma degli interventi.

 

  • C. Leporatti, “Accordi e disaccordi. Mediare il conflitto in famiglia e in azienda”.
  • L. Ricci, “Maledetti toscani….. I conflitti nelle grandi aziende”.
  • A. Moro, “Come costruire un conflitto insanabile e irrisolvibile. I conflitti in azienda
  • a conduzione familiare”.
  • M. Marcucci, “Fratelli coltelli e…..azienda. Il passaggio generazionale nell’azienda a
  • conduzione familiare”.
  • L. Ruggeri, “Aggiungi un posto….. Transizione ereditaria tra figli legittimi e figli
  • riconosciuti”.
  • A. Squitieri, W. Galluzzo, “Dentro e fuori. La famiglia in azienda tra legami e
  • conflitti”.
  • A. Buti, “Né a me né a te. Il conflitto negoziabile”.
  • R. Giommi, “Il conflitto di genere nella mediazione familiare e aziendale”.
  • R. de Bernart, “Fidatevi di me. L’AIMS garante delle norme, della formazione,

 

Per altre info:  http://www.mediazionesistemica.it/?p=782