Tutti gli articoli di Andrea B.

Incontri di aggiornamento per formatori in mediazione

Si terrà venerdì 3 ottobre 2014, alle ore 15:00  nell’aula Allara e Grosso dell’Università di Camerino, il primo di 4 incontri dedicati all’aggiornamento dei formatori in mediazione.

Gli incontri avranno anche un carattere pratico essendo diretti ad analizzare casi e questioni
nonché volti a sviluppare la conoscenza di tecniche e strategie appropriate di negoziazione.

La partecipazione all’evento sarà valida ai fini dell’aggiornamento dei formatori in mediazione accreditati presso il Ministero della Giustizia ai sensi del DLGS. 28/2010 e del DM 180/2010.

L’evento è gratuito ed è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Camerino
con 4 crediti formativi

Prof.Moreno Marcucci fotoLa prima giornata vedrà come relatore il Prof. Moreno Marcucci, Specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta, Mediatore Familiare, Direttore Scientifico NOSTOS Centro di psicoterapia, che già da tempo collabora con l’Ente di Formazione per mediatori UNICAM.

La locandina dell’evento è disponibile qui.

Corte di Giustizia UE: è davvero diritto all’oblio ?

Preparando il mio intervento al seminario di formazione   sui rapporti tra stampa e giustizia organizzato dall’ordine dei Giornalisti delle Marche in collaborazione con l’Ordine degli avvocati di Macerata,  al teatro Annibal Caro di Civitanova Marche, ho raccolto diversi materiali che mi hanno consentito di osservare la discussione intorno al (cosiddetto..) “diritto all’oblio”, sotto diversi punti di vista.

Con l’occhio del giurista si fanno certe considerazioni, mentre con quelle del giornalista se ne fanno altre: se consideriamo però che il diritto dovrebbe essere oggettivo e cioè uguale per tutti, forse dovremmo sforzarci di trovare una visione unitaria. Continua a leggere

Diritto, avvocati e creatività.. qualcosa non va…

Già da qualche anno, dopo aver partecipato a corsi e letto alcuni libri sul problem solving (tra cui il mitico, ma un po’ impegnativo, “Change” di Watzlawick, Weakland e Fisch, e quelli godibilissimi di G. Nardone) ed aver osservato il comportamento dei colleghi alle prese con la risoluzione di controversie o questioni giuridiche, avevo iniziato a maturare l’idea che il diritto con il suo approccio dogmatico, le sue categorie, classificazioni, tassonomie e concettualizzazioni rischiasse di reprime o deprimere la creatività e la ricerca di soluzioni alternative. La semplice attività di ricerca di precedenti giurisprudenziali, spegne in qualche modo la capacità di analisi autonoma e indipendente, impigrendo un po’ il cervello che, a questo punto, cerca e si aspetta solo che qualche giudice abbia già il risolto il problema in un altro – simile – caso. Continua a leggere

C’eravamo tanto amati.. a Civitanova

Si terrà venerì prossimo, 13 dicembre alle ore 18:30,  presso il Cafè Ternana a Civitanova Marche un incontro sui temi della conflittualità nella crisi di coppia. In occasione dell’evento verrà presentato il libro dal titolo “Il divorzio collaborativo” dell’avv. Olga Anastasi.

Seguiranno interventi sui delicati rapporti tra diritto e conflitto. Talvolta infatti la procedura giudiziaria, creata per applicare norme giuridiche, non solo non riesce a risolvere il conflitto relazionale, ma talvolta finisce per acuirlo, travolgendo i rapporti personali che non coinvolgono solo le parti in lite.

Tutti sono invitati a partecipare.